Laurence Brugere

Montpellier, France

Mi sono buttata sotto la metro

Sono stata un'adolescente bugiarda, egoista e pigra. Piangevo sul mio proprio destino a causa del divorzio dei miei genitori e volevo suicidarmi. Ma non avendo il coraggio di finirne con la mia vita, partii per studiare il pianoforte in una scuola di musica jazz. Per essere come i miei coetanei, iniziai a drogarmi e a fumare spinelli. Ma nel momento in cui i miei amici passarono alla cocaina decisi di smettere tutto e di ritornare a vivere da mia madre. Lei mi accolse a braccia aperte, sopportando le mie crisi di astinenza di notte, quando mi svegliavo urlando. Avevo 23 anni, non avevo amici, né un lavoro, né Dio…

Mia madre si rivolse a un prete il quale mi disse che aveva bisogno di me. E ciò scaturii un cambiamento in me. Io, una povera drogata, potevo essere utile a qualcuno? Mi recai quindi dal prete. Dovevo aiutare il soccorso cattolico andando incontro ai giovani che vivevano per la strada. Leggevamo la Bibbia con loro; e mi misi a credere in quel Gesù che ci chiede di amarci gli uni gli altri.

Un giorno qualcuno mi confidò che se fosse stato fortunato come me, avrebbe fatto degli studi. Mi misi dunque a studiare e ottenni un master in informatica. Tuttavia durante il mio secondo anno universitario a Marsiglia, una tristezza abitava il mio cuore e pensavo che Gesù, che vedevo come qualcuno di formidabile leggendo la sua vita nei vangeli, amasse tutti tranne me. Mi buttai quindi sui binari della metro. E anche se due vagoni mi passarono sopra, ebbi solo qualche punto di sutura al ginocchio e alla testa. Avevo perso conoscenza e al mio risveglio in ospedale sentii l'Amore di Gesù per me e ciò cambiò la mia vita. Passai da una sofferenza intollerabile alla vera gioia, una gioia profonda nonostante le prove della vita perchè, come dice così bene la Bibbia: “Nulla ci separerà dall'Amore di Cristo” (Romani 8:39). Chiesi perdono per il mio passato e accolsi l'amore che Gesù voleva darmi.

Da allora sono attiva nella chiesa, dove ho trovato dei veri fratelli e sorelle e prego quotidianamente. Ho anche ottenuto un contratto fisso di lavoro e ho un lavoro che mi appassiona. E per di più, durante le grandi riunioni, ho potuto rendermi conto che quello che Gesù ha fatto per me, lo ha fatto per migliaia di altre persone. E ringrazio Dio per il suo Amore e la sua pazienza verso di noi!

Che Dio ti benedica, a te che leggi questa testimonianza. Ch'Egli possa darti la grazia d'incontrarlo affinchè la tua vita sia cambiata e riempita di gioia come lo ha fatto per me.

Laurence

— Read more —
Contact me Learn more about Jesus

Similar stories

Close
Close
Close